Il Giardino Pensile del Palazzo Reale di Napoli riapre: per tornare ad incantare

il Giardino Pensile del Palazzo Reale di Napoli

Torna al suo antico splendore il Giardino Pensile del Palazzo Reale di Napoli. I lavori sono durati circa due anni, ma il risultato è valsa l’attesa. Sono infatti stati restaurati gli spazi esterni, l’originaria pavimentazione in marmo bianco e bardiglio e l’impianto botanico.

I fondi e i lavori sono stati messi a disposizione dal Segretariato regionale (Mariella Utili) e dal Polo museale campano (Anna Imponente). Nel giorno dell’inaugurazione lo scorso 22 novembre, un lunghissimo filo rosso ha accompagnato visitatori e turisti dall’interno dell’edificio, alla terrazza vista mare ‘mozzafiato’ del piano nobile.

L’installazione è opera dell’artista giapponese Uemon Ikeda, intitolata “Un giardino incantato a levante del sole”, in collaborazione con dodici studenti dell’Accademia di Belle Arti di Napoli.

Un giardino belvedere della metà del XVII secolo, ampliato da Carlo di Borbone.

Con panche e tavoli in marmo di Carrara che si stagliano sul verde del giardino pensile. Tornano infatti le cycas secolari, le rose canine, gli agrumi e le ortensie. Studiando i disegni e i documenti storici sono state piantate le stesse specie di allora e nella stessa identica posizione.

“L’emozione più grande è stata quella di far ritornare le piante dove sono nate. Ma il lavoro più grosso è quello che non si vede, sotto il giardino” rivela l’architetto Carmine Maisto. “Abbiamo riscoperto e restaurato le vecchie volte, eliminando calcestruzzo e sovrastrutture realizzate. E’ stato fatto un grande intervento di impermeabilizzazione, di sicurezza rispetto alle infiltrazioni e di progettazione per la manutenzione”.

Secondo i gossip dell’epoca, nelle calde notti d’estate Carolina Bonaparte e Murat lasciavano i loro appartamenti ai due lati opposti del giardino e qui, all’ombra delle piante si amavano. Di fronte a loro il panorama del Vesuvio e del mare. Storie gelosamente custodite da questo giardino che, ritorna alla sua bellezza originaria, per continuare ad incantare.

Le visite guidate del Giardino Pensile sono iniziate il 24 novembre.

Orari:

ogni sabato e domenica (escluse le prime domeniche del mese a ingresso gratuito) alle ore 11.30 e alle ore 12.00
Visita accompagnata, a cura di CoopCulture

Durata: 20 minuti

Prezzo: 2 euro a persona più il biglietto del museo (intero 6 euro | ridotto 3 euro) | Gruppi di max 25 persone

Prenotazione consigliata:

848.800.288
(+39.06.39967050 dai cellulari e dall’estero),
dal lunedì al venerdì

9.00-13.00 / 14.00-17.00

sabato

9.00-14.00